Articoli

Emergenza Coronavirus – Per la richiesta dell’indennità di € 600 basta il Pin semplice

Come evidenziato dagli organi di stampa il decreto “Cura Italia” in corso di conversione definitiva prevede alcune indennità a favore dei liberi professionisti titolari di partita iva e dei collaboratori coordinati e continuativi, iscritti alle Gestione separata Inps, con posizione attiva alla data del 23 febbraio 2020.

Una misura analoga viene prevista anche a favore dei lavoratori autonomi iscritti alle altre Gestioni previdenziali Inps (es. Gestione artigiani e commercianti). Si tratta più nello specifico di soggetti titolari di ditta individuale e/o soci lavoratori di società di persone e/o di capitali.

Il beneficio spetta anche ai lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo (Enpals), ma solo se in possesso di specifici  requisiti che qui si omettono per brevità

Per poter accedere ai benefici è comunque necessario non essere titolari di pensione e non essere iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie (con l’unica eccezione della contemporanea iscrizione alla Gestione Separata Inps che non comporta il venir meno del beneficio).

Alla data attuale l’indennità è fissata in € 600 (seicento) e viene riconosciuta solo per il mese di marzo u.s.

Il protrarsi dell’emergenza sanitaria comporterà tuttavia la necessità di estendere i sussidi anche per i mesi successivi.

Nei prossimi giorni verranno fissate le modalità di presentazione della domanda e si spera che vengano forniti opportuni chiarimenti ai casi dubbi.

E’ tuttavia necessario che ciascun soggetto potenzialmente interessato al bonus provveda immediatamente a verificare se dispone di un pin personale per l’accesso ai servizi inps.

Basta il Pin semplice e non è necessario il pin dispositivo.

Chi non avesse il pin Inps è pertanto invitato a richiederlo senza indugio con le seguenti modalità:

1) mediante accesso al sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”;

2) mediante Contact Center Inps, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06 164164 (a pagamento da rete mobile).

Dopo aver effettuato la richiesta del Pin si riceveranno le prime 8 cifre (via SMS o e-mail) e tale codice sarà sufficiente per poter presentare la domanda.